Marco Sarzi-Sartori

Ruina Deorum 1

ESPOSIZIONI RECENTI


dal 2000 ad oggi ho partecipato a numerose esposizioni in Europa nell’ambito delle mostre:


- A.A.A. Associazione Architetti Artisti a Venezia,

- Ligne et Couleur a Parigi,

- AAA a Verona,

- AAA a Stoccarda,

- AAA a Varsavia,

- AAA a Sofia,

- QUILT ITALIA a Briançon (FR),

  1. -QUILT ITALIA a Mendrisio (CH), a Torino, a Asti, a Vicenza

- “Rassegna d’Arte Contemporanea “a Ferrara e Viareggio “Energia della Parola”,

- “Patch Quilt Suisse” a Soloturne (CH)

-“FIBER ART AND” a Gressoney rassegna “Come Arazzi”

- “FIBER ART AND” a Milano rassegna “Come Arazzi”

- QUILT ITALIA a Milano rassegna “Patch Med”

Alamarco 1

clicca le immagini per ingrandire

Alamarco 2

Gabriello 
Anselmi
G._Anselmi.html
Germano 
Commissario
G._Commissario.html
Gianfranco 
Gentile
G._Gentile.html
Fausto 
Gliozzi
F._Gliozzi.html
Bruno 
Gorgone
B._Gorgone.html
Fabrizia 
Iacci
F._Iacci.html
Francesco 
Boccanera
F._Boccanera.html

Link diretto agli altri artisti:

Giuliana
Gatti
Margherita 
SerraM._Serra.html
David 
Romano 
RosaD._R._Rosa.html
Loris 
Moscheni
L._Moscheni.html
Gianfranco 
Missiaja
G._Missiaja.html
Giulia 
Minetti
G._Minetti.html
Lucia 
Lazzarotto
L._Lazzarotto.html

Intervista


Marco Sarzi-Sartori.

Nato a Genova, vivo da sempre a Milano, dove mi sono laureato in Architettura al Politecnico.


Dopo gli studi, parallelamente alla libera professione, ho svolto un’attività industriale che mi ha permesso di scoprire, ampliare, perfezionare svariate tecniche e tecnologie che ho quindi impiegato nelle mie realizzazioni artistiche.


Durante gli anni 80 frequentato la Scuola Superiore d’Arte del Castello Sforzesco, dove ho ampliato le esperienze in campo grafico e compositivo, in particolare abbiamo prodotto opere utilizzando fili di rame.


Durante l’attività industriale ho appreso l’arte del vetro soffiato, intanto ho seguito alcuni corsi di lavorazioni del vetro a freddo, successivamente ho sviluppato le tecniche della glass fusion; ho prodotte moltissimi lavori di vetrate sia rilegate che Tiffany.

Negli stessi anni ho realizzato un torchio a rulli con cui abbiamo prodotto acqueforti.

Ho seguito un corso in Toscana per la realizzazione manuale della carta.

Un altro corso di falegnameria mi ha aperto alle tecniche di precisione relative al legno; ho prodotto parecchi oggetti artistici scolpiti e intagliati, alcuni dei quali poi ho riprodotto in bronzo e alluminio.


Intanto ho realizzato due telai in legno per avvicinarmi alla tecnica della tessitura, uno piano a due licci, e un paio ad alto liccio; con questi ho iniziato a produrre arazzi, tessuti, opere d’arte da esposizione., occasione con cui ho cominciato a proiettarmi verso il tridimensionale e alla scultura tessile nella quale sono tuttora impegnato.


Negli anni di fabbrica ho sviluppato qualsiasi tecnica relativa alle brasature e alla saldature dei metalli, sottovuoto, in atmosfera controllata, in aria, elettrica, a fiamma, ecc. quindi mi sono dedicato al ferro battuto in forme contemporanee più che tradizionali.


A metà degli anni 80 ho cominciato a seguire corsi di restauro di mobili antichi, utilizzando tecniche antiche, con materiali tradizionali, che ci hanno consentito di aggiungere tecniche alle produzioni dei gessi policromi; da qui abbiamo espanso la progettazione e produzione di gessi e altorilievi ottenuti con resine, smalti, foglie metalliche, gomme lacche, e quanto di più tradizionale abbiamo acquisito.


Poi ho aggiunto una profonda formazione relativa al restauro lapideo e al restauro di opere policrome mobili; pochi anni dopo ho allargato l’interesse alle icone.

Dal 2000 sono cotitolare di una società di restauro di mobili antichi, dipinti, statue, vetrate.


Continuo a seguire corsi e stage per imparare e perfezionare metodi per sviluppare patchwork, quilt, tessiture, feltri e arte tessile in genere.


Proseguendo questo “filo conduttore” dell’arte tessile da alcuni anni il mio lavoro artistico si svolge in collaborazione con mia moglie Daniela fondendo i nostri obiettivi e lavorando esclusivamente a progetti comuni, sfruttando totalmente le nostre sinergie allo scopo di esprimerci con un unico risultato, spesso ottenuto con la tecnica del Round Robbin passandoci lo stesso lavoro di mano in mano.

Le nostre opere sono firmate col marchio “DAMSS”

Mob. +39 349 2336657

Ruina Deorum 2

clicca le immagini per ingrandire

Attraversando il Po 1

Attraversando il Po 2

Zuid Africans 1984-727